Condizioni di vendita, fornitura e pagamento

Ambito di validità, definizioni

Ambito di validità:

  1. Le presenti condizioni di vendita, fornitura e pagamento valgono solo nei confronti di aziende, persone giuridiche di diritto pubblico o enti di diritto pubblico con patrimonio separato ai sensi del § 310 comma 1 del Codice Civile tedesco. Condizioni del cliente contrastanti o divergenti dalle condizioni di vendita di Gira vengono da questa riconosciute solo previa espressa approvazione scritta da parte di Gira circa la loro validità.
  2. Le presenti condizioni di vendita, consegna e pagamento valgono anche per tutte le transazioni future con il cliente, nella misura in cui si tratti di negozi giuridici dello stesso genere.

Definizioni:

Con le definizioni di "Gira", "cliente" e "imprenditore" qui utilizzate si intende quanto segue:

"Gira" è la
Gira Giersiepen GmbH & Co KG
Dahlienstraße
D-42477 Radevormwald, Germania

"Cliente" è ogni imprenditore con il quale Gira stipula un contratto ai sensi del punto 2 delle presenti condizioni generali.

"Imprenditore" è ogni persona fisica o giuridica o società di persone avente capacità giuridica che al momento della conclusione di un negozio con Gira agisca nell'esercizio della propria attività commerciale o professionale.

 

1. Disposizioni generali

  1. Per quanto riguarda preventivi, disegni e altra documentazione, Gira si riserva i propri diritti di proprietà e d'autore senza alcuna limitazione. È consentito rendere accessibile la documentazione a terzi solo previa autorizzazione scritta di Gira e, ove l'incarico non le venisse conferito, su richiesta tale documentazione deve essere restituita a Gira senza indugio. I punti 1 e 2 si applicano mutatis mutandis alla documentazione del cliente; essa può e deve tuttavia essere resa accessibile ai terzi a cui Gira abbia affidato lecitamente l'esecuzione delle forniture.
  2. Forniture parziali sono consentite qualora accettabili per il cliente.

2. Offerta e stipulazione del contratto

  1. Nella misura in cui un ordine è da ritenersi un'offerta ai sensi del § 145 del Codice Civile tedesco, Gira può accettarlo entro due settimane.

3. Ambito delle forniture e dei servizi

  1. La documentazione, i disegni, i dati sui pesi, i campioni, ecc. acclusi all'offerta di Gira sono solo approssimativamente determinanti, ove dall'offerta non risulti nulla di contrario. Ci riserviamo espressamente il diritto di modificare la struttura, il dimensionamento, la scelta dei materiali e la fabbricazione dei prodotti anche dopo l'invio della conferma dell'ordine, nella misura in cui tali modifiche non influiscano sulla qualità, sul prezzo e/o sui dati sostanziali o sul tempo di consegna e siano accettabili per il cliente.

4. Termini di consegna

  1. Salvo diverso accordo con il cliente, il termine di consegna indicato da Gira non è da ritenersi vincolante. Tale termine è espressamente soggetto a riserva di fornitura corretta e puntuale a Gira da parte dei suoi fornitori.
  2. Il termine di consegna si prolunga in caso di eventi imprevisti, straordinari ed inevitabili, in particolare in caso di sciopero di qualsiasi tipo, di embarghi e in caso di fornitura non tempestiva da parte dei fornitori di Gira.
  3. Qualora la spedizione venga posticipata su richiesta del cliente o per altri motivi non imputabili a Gira, il cliente si fa carico dei costi supplementari che ne derivano e del rischio di deperimento o di peggioramento casuale della merce da consegnare, a partire dalla notifica che la merce è pronta per essere spedita.
  4. In caso di stoccaggio nello stabilimento Gira (o presso altri siti autorizzati da Gira), Gira è autorizzata ad addebitare per ogni mese iniziato almeno lo 0,5% del prezzo della fornitura. Sono fatti salvi ulteriori diritti, in particolare quelli derivanti dall'art. 373 del Codice di commercio tedesco.
  5. Gira si riserva il diritto a forniture parziali e forniture precoci.
  6. In caso di un ritardo di fornitura imputabile a Gira, il cliente ha l'obbligo di concederle per iscritto una proroga adeguata. Ove in caso di ritardo di fornitura, il cliente conceda a Gira una proroga adeguata alle circostanze e non venga rispettata neanche questa scadenza per motivi imputabili a Gira, il cliente è autorizzato a recedere dal contratto; ha diritto al risarcimento danni solo in caso di danni causati dolosamente o per negligenza grave.
  7. Qualora il contratto sia un contratto a termine fisso ai sensi del § 376 del Codice commerciale tedesco, si applica il suddetto paragrafo, ammesso che a norma di legge il cliente, escludendo tutti i diritti più ampi, possa recedere per iscritto dal contratto. Fatto salvo il caso di danni causati dolosamente o per negligenza grave.
  8. Il rispetto del termine di consegna da parte di Gira presuppone l'adempimento tempestivo e regolare degli obblighi contrattuali da parte del cliente, in particolare dei suoi obblighi di pagamento.

5. Trasferimento di rischio e spedizione

  1. Tra Gira e il cliente trovano applicazione gli Incoterms nella versione di volta in volta valida. Attualmente sono in vigore gli Incoterms 2010, clausola "EXW" (franco fabbrica/ex works). Il rischio del deperimento o del peggioramento casuale della merce passa al cliente con l'invio a quest'ultimo, al più tardi al momento dell'abbandono dello stabilimento/magazzino. Ciò vale a prescindere dal fatto che l'invio della merce avvenga dal luogo di esecuzione o meno e da chi sostenga le spese di trasporto.
  2. Nella misura in cui Gira si fa carico dell'assicurazione di trasporto nel quadro della polizza generale stipulata da Gira stessa, la liquidazione avviene conformemente alle condizioni assicurative, dietro presentazione dei seguenti documenti da parte del cliente:
    a) Verbale di accertamento dei fatti dell'istituto di trasporto (ad esempio ricevuta del trasportatore)
    b) Lettera di vettura originale
    c) Cessione dei diritti per i danni verificatisi
  3. Se i danni di trasporto sono imputabili a Gira, dopo aver ricevuto la spedizione il cliente è tenuto a comunicare immediatamente per iscritto a Gira che si è verificato un danno di trasporto. Le parti danneggiate devono essere rispedite con il porto pagato al nostro stabilimento di Radevormwald o al rispettivo magazzino di fornitura Gira. Al cliente non è consentito rifiutare il ricevimento delle forniture a causa di difetti modesti o insignificanti.

6. Prezzi, condizioni di pagamento e garanzie

  1. I prezzi Gira si intendono franco fabbrica o magazzino di fornitura escluso l'imballaggio e l'IVA con i relativi tassi applicabili. Le spese di imballaggio vengono fatturate a parte.
  2. Ove non sia stato concordato un prezzo fisso con il cliente, ci riserviamo la possibilità di apportare modifiche adeguate dei prezzi a seguito di variazioni a livello del costo del lavoro, dei materiali e di spedizione intercorse tre o più mesi dopo la stipula del contratto.
  3. Per ordinazioni di merce il cui controvalore è minore di EURO 100,- si addebita un importo forfettario di EURO 15,- per le spese amministrative. Per consegne dirette (indirizzo di recapito diverso dall'indirizzo di ordinazione), Gira addebita un importo di almeno EURO 7,50 per ogni spedizione. Spese di spedizione maggiori vengono concordate con il cliente nel caso specifico.
  4. Tutti i pagamenti del cliente devono essere effettuati senza alcuna spesa per Gira tramite accredito sul nostro conto bancario entro le date indicate.
  5. Se dopo la data di spedizione della conferma dell'ordine da parte di Gira le condizioni economiche del cliente subiscono cambiamenti tali da mettere in discussione l'adempimento dei suoi obblighi di pagamento, Gira è autorizzata a trattenere la fornitura della merce o a richiedere garanzie; se il cliente non soddisfa la richiesta di garanzie di Gira entro un termine adeguato, Gira è autorizzata a recedere dal contratto.
  6. In caso di pagamento entro 10 giorni dalla data della fattura, Gira applica uno sconto pari al 2%. Per i servizi forniti, Gira non applica alcuno sconto. Eventuali arretrati dei pagamenti escludono qualsiasi sconto. Il termine di pagamento aperto è di 30 giorni netto cassa. I rappresentanti e commessi viaggiatori Gira non sono autorizzati a ricevere pagamenti o mezzi di pagamento, a meno che non possiedano una procura all'incasso.
  7. Il cliente è tenuto a pagare i crediti di Gira entro 30 giorni dal ricevimento della merce. Una volta decorso tale termine, il cliente entra in mora senza che ciò richieda ulteriori solleciti. Durante il periodo di mora, il cliente è tenuto a corrispondere interessi al tasso del 9% oltre il tasso di interesse base. Ci riserviamo il diritto di dimostrare e di far valere un eventuale danno di mora maggiore.
  8. Se Gira si è assunta il compito dell'installazione o del montaggio e se non è stato pattuito diversamente, oltre alla remunerazione concordata il cliente si fa carico di tutte le necessarie spese accessorie quali spese di viaggio, spese di trasporto degli utensili e dei bagagli personali e di svincolo.

7. Compensazione e diritti di ritenzione

  1. Al cliente spetta un diritto di compensazione nei confronti di Gira solo ove le sue contropretese siano passate in giudicato o non controverse. Il cliente è autorizzato ad esercitare un diritto di ritenzione nei confronti di Gira solo ove la sua contropretesa si basi sullo stesso rapporto contrattuale.

8. Vizi della cosa

Per i vizi della cosa, Gira risponde come segue:

  1. Tutte le parti o i servizi che, entro il termine di prescrizione (senza tener conto della durata di utilizzazione), presentino un vizio della cosa le cui cause sussistessero già al momento del trasferimento di rischio, devono essere – a discrezione di Gira – riparate, sostituite o nuovamente fornite.
  2. I diritti derivanti dai vizi di merito vanno in prescrizione dopo 24 mesi. Ciò non vale nella misura in cui la legge, ai sensi dei §§ 438 comma 1 n. 2 (edifici e beni per gli edifici), 479 comma 1 (diritto di rivalsa) e 634a comma 1 n. 2 (difetti di costruzione) del Codice Civile tedesco, preveda termini di prescrizione più lunghi, nonché nei casi di danni alla vita, all'incolumità o alla salute, di violazione degli obblighi compiuta deliberatamente da Gira o per negligenza grave e di vizio taciuto in modo doloso. Sono fatte salve le disposizioni di legge su sospensione, sospensione della decorrenza e nuovo inizio dei termini.
  3. Dopo averli ricevuti, il cliente deve controllare immediatamente la fornitura ed i servizi. Trova applicazione il § 377 del Codice di diritto commerciale tedesco. Il cliente è tenuto a comunicare a Gira i vizi della cosa, entro un termine di due settimane, per iscritto, per mail o per fax. In tale contesto fa fede la data di ricevimento della denuncia dei vizi da parte di Gira. Per i vizi evidenti, questo termine inizia dalla data di consegna della merce al cliente; per i vizi occulti, dal momento dell'accertamento degli stessi da parte del cliente. Se la denuncia dei vizi non viene effettuata a tempo debito, è escluso l'esercizio dei diritti a garanzia. Al cliente spetta l'onere completo della prova per tutte le condizioni di ammissibilità, in particolare per il vizio stesso, per il momento dell'accertamento del vizio e per la tempestività della denuncia dei vizi.
  4. In caso di denunce dei vizi entro i termini e formalmente corrette, i pagamenti del cliente possono essere trattenuti in una misura commisurata ai vizi della cosa verificatisi. Il cliente può trattenere pagamenti solo se viene fatta valere una denuncia di vizio sulla cui fondatezza non possa sussistere alcun dubbio. Ove la denuncia di vizio avvenga in modo indebito, Gira è autorizzata a richiedere al cliente il rimborso delle relative spese sostenute.
  5. Innanzitutto si deve concedere a Gira, in misura ragionevole, l'opportunità di soddisfare a posteriori i suoi obblighi entro un termine adeguato. Su richiesta, le parti eventualmente sostituite devono essere restituite a Gira gratuitamente.
  6. Ove il soddisfacimento a posteriori fallisca (ai sensi del § 440 del Codice civile tedesco), fatti salvi gli eventuali diritti di risarcimento danni di cui al n. 12, il cliente può recedere dal contratto o ridurre l'accredito.
  7. La garanzia per difetti del prodotto non sussiste in caso di differenze inessenziali dalle caratteristiche concordate, di pregiudizio irrilevante dell'utilizzabilità, di usura naturale o di danni incorsi dopo il trasferimento di rischio a seguito di trattamento erroneo o negligente, sollecitazione eccessiva, mezzi di esercizio inadeguati, lavori di costruzione non svolti correttamente, suolo non adatto, o in caso di danni che si verifichino a causa di particolari influenze esterne non previste dal contratto o di errori non riproducibili del software. Se il cliente o terzi eseguono modifiche o lavori di riparazione inappropriati, anche per questi e per le conseguenze che ne risultano non sussiste alcun diritto di garanzia per vizi. Inoltre, l'obbligo di garanzia di Gira presuppone che la merce venga montata, messa in servizio ed utilizzata in modo corretto e osservando scrupolosamente le istruzioni per l'uso.
  8. Le rivendicazioni del cliente a seguito delle spese necessarie per il soddisfacimento a posteriori, in particolare per le spese di trasporto, di viaggio, di manodopera e di materiale, sono tuttavia escluse nella misura in cui tali spese aumentino a causa di uno spostamento dell'oggetto della fornitura in un luogo diverso dalla sede del cliente, salvo che tale spostamento non corrisponda all'uso conforme dell'oggetto stesso.
  9. Il diritto di rivalsa del cliente nei confronti di Gira ai sensi del § 478 del Codice civile tedesco (rivalsa dell'imprenditore) sussiste soltanto nella misura in cui il cliente non si sia fatto carico, nei confronti del proprio acquirente, di garanzie per vizi che vadano al di là di quelli legali. Per l'entità della rivalsa del cliente nei confronti di Gira ai sensi del § 478, comma 2, del Codice civile tedesco si applicano inoltre, mutatis mutandis, il n. 8 comma 7 e il n. 8 comma 8.
  10. Per il resto, per i diritti di risarcimento vale il n. 12 delle presenti condizioni di vendita, consegna e pagamento ("Altri diritti di risarcimento dei danni"). Sono escluse rivendicazioni del cliente nei confronti di Gira e dei suoi ausiliari ulteriori o diverse da quelle disciplinate al n. 8 a causa di vizi della cosa.

9. Elaborazione dei resi (accettazione in resa delle merci)

  1. Se i presupposti per i diritti di garanzia del cliente non sussistono, Gira non è obbligata all'accettazione in resa delle merci.
  2. Se Gira acconsente in via eccezionale ed al di fuori dei diritti di garanzia ad un'accettazione in resa delle merci da parte del cliente, ciò avviene volontariamente e senza riconoscimento di alcun obbligo giuridico. Il diritto del cliente al risarcimento del prezzo di acquisto non ne è giustificato.
  3. Ove, ai sensi del n. 2 di cui sopra, Gira fornisca prestazioni al di fuori dei diritti di garanzia nel quadro dell'esecuzione della restituzione di merci, al cliente viene addebitato un importo forfettario per le spese amministrative. Il relativo importo forfettario risulta da quanto riportato nella homepage Gira http://partner.gira.de/service e http://partner.gira.de/service/fgh/retouren.html.

10. Riserva di proprietà

  1. Gira si riserva la proprietà della merce fino al ricevimento di tutti i pagamenti per tutti i contratti stipulati al momento del rispettivo ultimo contratto fra il cliente e Gira. Al cliente è consentito di vendere a terzi la merce sotto riserva di proprietà con procedura ordinaria. Egli cede tuttavia a Gira tutti i crediti nei confronti dell'acquirente o di terzi per l'ammontare dell'importo fatturato che gli provengano dalla rivendita. Il cliente resta autorizzato a far valere questi crediti anche dopo la cessione. Resta salva la facoltà di Gira a riscuotere essa stessa il credito. In particolare, Gira può pretendere che il cliente le renda noti il credito ceduto, il suo ammontare ed i debitori, le consegni senza indugio tutti i dati necessari per la riscossione e la relativa documentazione e comunichi per iscritto la cessione al debitore.
  2. Il cliente non è autorizzato a pignorare la merce sotto riserva di proprietà o a trasferirla a terzi come sicurezza.
  3. In caso di comportamento del cliente non conforme al contratto, in particolare in caso di mora di pagamento, Gira è autorizzata a ritirare la merce. Nel ritiro e nel pignoramento della merce da parte di Gira non sussiste alcuna dichiarazione di recesso; ciò vale piuttosto solo se Gira dichiara espressamente il recesso per iscritto. In caso di pignoramenti o di interventi di altro genere di terzi, il cliente deve informarne immediatamente per iscritto Gira.
  4. La lavorazione, il trattamento o la trasformazione dell'oggetto della compravendita da parte del cliente avviene sempre in nome e su incarico di Gira. In tal caso il diritto di aspettativa del cliente sull'oggetto della compravendita si estende all'oggetto trasformato. Nella misura in cui l'oggetto della compravendita venga lavorato con altri oggetti non appartenenti a Gira, Gira acquisisce la comproprietà del nuovo bene nel rapporto del valore oggettivo dell'oggetto della compravendita rispetto agli altri oggetti lavorati al momento della lavorazione. La stessa cosa vale in caso di mescolanza. Nella misura in cui la mescolanza avvenga in maniera che il bene del cliente sia da vedere come oggetto principale, vale come concordato che il cliente trasferisca a Gira la comproprietà in percentuale e conservi la proprietà esclusiva o la comproprietà per Gira. A garanzia del credito di Gira nei confronti del cliente, quest'ultimo cede a Gira anche i crediti maturati nei confronti di terzi mediante il collegamento della merce sottoposta a riservato dominio con un terreno; Gira accetta sin da ora tale cessione.
  5. Su richiesta, Gira svincolerà la garanzia nei confronti del cliente a propria discrezione e nella misura in cui il suo valore superi di più del 25% i crediti da assicurare.

11. Impossibilità

  1. Ove la fornitura sia impossibile, il cliente è autorizzato a richiedere il risarcimento dei danni, a meno che l'impossibilità non sia imputabile a Gira. Il diritto del cliente al risarcimento dei danni è tuttavia limitato al 10% del valore della parte della fornitura che a causa dell'impossibilità non può essere messa in servizio in modo appropriato. Questa limitazione non si applica se la responsabilità è obbligatoria in casi di intenzionalità, di negligenza grave o a causa di danni colposi alla vita, all'incolumità o alla salute; a ciò non è connessa l'inversione dell'onere della prova a discapito del cliente. Resta salvo il diritto del cliente a recedere dal contratto.

12. Ulteriori diritti al risarcimento dei danni

  1. Sono esclusi i diritti di risarcimento dei danni e delle spese del cliente (qui di seguito: diritti di risarcimento dei danni), qualsiasi ne sia la ragione giuridica, in particolare a causa della violazione di obblighi derivanti dal rapporto obbligatorio contrattuale e da azioni non consentite. Ciò non si applica se la responsabilità è perentoria, ad esempio ai sensi della legge sulla responsabilità civile del produttore, in casi di intenzionalità, di negligenza grave, a causa di lesioni colpose della vita, del corpo o della salute ed a causa della violazione di obblighi contrattuali essenziali. Il diritto di risarcimento dei danni per violazione di obblighi contrattuali essenziali è tuttavia limitato a danni tipici e prevedibili del contratto, nella misura in cui non si sia in presenza di dolo o di negligenza grave o non si risponda di danni alla vita, all'incolumità o alla salute.
  2. I diritti al risarcimento danni, una volta che siano stati accertati i motivi e l'importo, sono per il resto limitati al contenuto dell'assicurazione esistente per Gira al momento del sinistro.
  3. Nella misura in cui al cliente spetti un risarcimento dei danni in base al n. 12 di queste condizioni, valgono le disposizioni di legge sulla prescrizione.

13. Luogo di adempimento, foro competente e ambito di validità

  1. Il luogo di adempimento di tutti gli obblighi derivanti dal presente contratto, compreso il diritto di recesso, è Radevormwald.
  2. Come foro competente si considerano pattuiti i luoghi in cui hanno sede i tribunali competenti per Radevormwald. Ciò vale anche per le cambiali e gli assegni, in particolare per i diritti derivanti dal procedimento relativo alle ingiunzioni di pagamento; finché però un procedimento giudiziario contro Gira non è pendente, Gira è autorizzata a citare in giudizio il cliente anche presso il tribunale competente per la sua sede.
  3. Per i rapporti legali in relazione al presente contratto si applica il diritto della Repubblica Federale Tedesca con esclusione espressa dell'accordo delle Nazioni Unite sui contratti di compravendita internazionale di merci (CISG).

Aggiornamento: 10/2017

> Scarica le condizioni commerciali generali

TOP

Gira utilizza i cookie per i siti web nel dominio gira.com. Utilizzando il nostro sito web, acconsente all'utilizzo dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie utilizzati da noi o da terzi e sulla possibilità di disattivarli consultare la nostra informativa sulla privacy.

Ok